Home / Turismo / Ryanair, cambio rotta in Italia
ryanair abbandona gli aeroporti italiani
ryanair abbandona gli aeroporti italiani

Ryanair, cambio rotta in Italia

E’ stato circa un mese fa l’annuncio da parte di Ryanair dell’abbandono di alcuni aeroporti italiani, tra i principali quello di Pescara che si ritrovava così senza i voli low cost della compagnia irlandese. Il motivo? Troppe tasse e spese e pochi passeggeri disposti a prendere aerei per le destinazioni selezionate, ma a quanto pare c’è un cambiamento.

 

L’azienda irlandese di volo ha deciso di dare ulteriori possibilità all’Italia, investendo oltre un miliardo di euro per il 2017 con lo scopo di aumentare del 10% il numero di passeggeri a bordi degli aerei Ryanair. Un obiettivo non difficile da raggiungere e sicuramente le nuove rotte che saranno aperte contribuiranno per raggiungere lo scopo ultimo.

 

Ryanair cambia rotta

 

La compagnia di volo low cost, Ryanair, cambia rotta e decide di investire un miliardo di euro per aumentare il numero di passeggeri durante il corso del prossimo anno e raggiungere 35 milioni di turisti che usano i voli low cost. Per favorire ciò, oltre all’investimento, c’è l’apertura di nuove rotte dai principali aeroporti italiani e tra questi troviamo anche quello di Pescara.

 

Infatti, pare, che la compagnia irlandese a seguito delle proposte del presidente Renzi abbia ritrattato e continuerà a servire, con i suoi voli, l’aeroporto di Pescara. Una grande notizia, certo, che si converte anche in zero licenziamenti e più posti di lavoro.

 

2250 posti di lavoro nel 2017

 

Sono oltre 2000 i posti di lavoro che Ryanair metterà a disposizione degli italiani, l’azienda ha deciso di aprire a 44 nuove rotte, di cui 21 saranno aggiunte agli aeroporti di Roma Ciampino e Fiumicino, le restanti 23 rotte saranno aggiunte agli aeroporti di Bari, Pescara, Treviso e Bergamo. La notizia è stata riportata dai principali giornali online, tra cui Napoliurbanblog.it, a seguito della conferenza stampa fatta dal CEO di Ryanair.

 

Una grande notizia per l’Italia, perché si creano nuovi posti di lavoro, e una buonissima notizia per l’aeroporto di Pescara che continuerà a servire voli low cost della compagnia Ryanair ai viaggiatori abruzzesi.

 

Annullamento dell’aumento della tassa di soggiorno

L’aumento dell’investimento da parte di Ryanair è dovuto probabilmente anche dall’annullamento dell’aumento della tassa di soggiorno di 2.50 euro dal prossimo anno, sicuramente una manovra che porta ulteriori vantaggi alle città turistiche italiane che potranno, e continueranno, a ricevere turisti da tutto il mondo.

 

Per Pescara sarebbe stato un bruttissimo colpo se Ryanair avesse abbandonato del tutto l’aeroporto, bloccato così il turismo nella città abruzzese.

 

Fonte: www.napoliurbanblog.it

Informazioni Aleandro

Aleandro

Check Also

Cosa Vedere a Tivoli

Cosa Vedere a Tivoli: Villa Adriana e Villa d’Este

A sud est di Roma, nell’area che un tempo era conosciuta come Tibur, sorge Tivoli, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *