Ci chiami sporco negro e lesbica schifosa ma ti offendi se ti chiamano italiano mafioso

Finalmente un pò di coraggio!!!!

esterne241107522406111508_big

Ecco la campagna di Arci contro l’omofobia e il razzismo: i deputati Anna Paola Concia e Jean Leonard Touadì ci mettono la faccia.

ansa161048192406134800_big

A voi piace?

Be the first to like this post.

12 Risposte

  1. Guardatevi anche le motivazioni di Paola Concia

    http://www.paolaconcia.it/b/?p=1871

  2. FANTASTICA!
    MERAVIGLIOSA!
    Da stampare, regalare, appendere nelle camere dei figli (diciamo dai 13 anni in su… ma solo perchè sia garantita l’età GIUSTA per CAPIRE!)
    Diffondete e ammirate questa foto + messaggio.
    STREPITOSA!

    La ho diffusa ed elogiata su Facebook.
    Complimenti ai 2 deputati Anna Paola Concia e Jean Leonard Touadì. E a chi ha ideato il tutto! BRAVI!

    • Caro Fabio, la tua esaltazione mi sembra molto superficiale e da salotto. Fa molto “impegnato”, sicuramente, ma non è giusta.
      Come ho gi scritto su questo sito, ma non sono riuscito a trovare dove sia stato pubblicato, gli italiani non sono “razzisti”. Sai cosa vuol dire razzzista? Probabilmente no. Gli italiani ce l’hanno con chi non li rispetta, chi li aggredisce, chi pretende di bivaccare disperato, chi spaccia sotto le loro case. Non ho mai sentito dire di “negri” (fra l’altro oggi non si dice più, casomai “neri”) o ciniesi, o quello che vuoi non voluti solo per il colore della loro pelle. Ci sono migliaia di “neri” inseriti, rispettati, apprezzati cosi come ci sono tantissimi individui dalla pelle bianchissima che quando sono unriachi ti pisciano dietro la porta di casa… Ecco quelli non ci piacciono anche se sono bianchi.
      Gay e Lesbiche? Al di la del problema del matrimonio trla omosessuali e di tutto quello che ne consegue sul piano sociale, morale, etico, legale -che sicuramente non si risolve nel salotto di casa- gli italiano non ce l’hanno con gay e lesbiche per il loro diverso orientamento sessuale. Sicuramente sono infastiditi da quella poco dignitosa carnevalat del Gay Pride o da simili manifestazioni esteriori.
      Pride di che poi? Per fortuna che non tuttu i gay e lesbiche e ne conosco tanti sono come quelli del GayPride. Altrimenti sarebbe davvero triste…

  3. Mi sembra una campagna che non solo sottolinea i pregiudizi ma li alimenti. Io non hop mai insultato delle persone per ilcolore dellaloro pelle e neanche per le loro scelte.
    Giàcome inizia è sbagliata.

    “Ci chiami sporco negro e lesbica schifosa”. Chi è che fa così? Chi legge il cartello? Come si può puntare il dito così?
    Sono italiano e non posso tollerare questa equazione con la mafia. Chi ha organizzato questa campagna ha visto solo il lato spettacolare ma si disinterassato se potesse offendere qualcuno.

  4. per puro caso sono capitato sui questa pagina incuriosito dalla , diciamo pur, irriverente, ma haimè VERA, pubblicità,;quello che mi ha coplito sono i post … ma dico..ok posso capire quasi tutto, ma ragazzi in che mondo vivete? l’italiano medio è una brava persona?.. bhe si se lo prendi nel suo territorio e con le sue regole e i suoi ritmi.. ma quando lo affacci su cio che non è la propria routine e cerchi di toglierli il paraocchi.. bhe si.. siamo un popolo di razzisti..e nepotisti.. e lo dico con sincerita e senza voler offendere.. lo siamo perchè la maggior parte di noi ragiona con le idee generali che ha preso a prestito credendole proprie e non vuole fare la fatica di crearsene di prorie. siamo quelli che imparano leggendo in bignami in 5 minuti piuttosto che passando intere giornate sui tomi per farsi una COSCENZA critica-e non solo-…non per niente i cervelli ,quelli veri, dall’italia FUGGONO ..
    .
    RAGAZZI SIAMO TUTTI UGUALI BIANCHI GIALLI ROSSI VERDI NERI DI DESTRA DI SINISTRA RICCHI POVERI ACCULTURATI E IGNORANTI e finchè non ci entrerà in testa e in pratica che tu vali esattamente quanto me e io quanto te e il nostro prossimo deve avere gli stessi diritti che tu ed io abbiamo resteremo sempre quei cervelli che …non sono maco in grado di fuggire;-)
    IMPARATE CHE LA DIVERSITA’ E’ LA MAGGIOR RICCHEZZA CHE ABBIAMO PER IL NOSTRO E DEI NOSTRI FIGLI FUTURO

  5. La pubblicità è stupenda, l’ho vista per caso proprio ieri in arci e sono rimasto folgorato.
    Quel che fa è provocare, provocare non significa fare incazzare, vuol dire fare riflettere e permettere di prendere una scelta, dunque la trovo ok!!

    Quel che mi allibisce è il coraggio di negare l’evidenza dei fatti, e poi vorrei ricordare che la libertà di ognuno di noi è anche quella di mettersi piume di struzzo e tacchi a spillo, anche se uomo, e ballare in mezzo alla strada, e noi al massimo possiamo solo criticarlo, ma vietare o bloccare le libere manifestazioni di ognuno di noi è la forma piu discriminante del razzismo umano!!!
    E il razzismo piu intollerante, non solo quello di fattori esteriori ma addirittura della propria personalità!

    Vergogna a coloro che vorrebbero omologare l’essere umano con un appiattimento di massa, dobbiamo accettarci nelle differenze e smettere d’inventare moralità e etica nel momento che sono flessibili in ogni epoca storica, per fattori incontrollabili dall’essere umano!

    Dunque bando alle ciance, questa pubblicità è piu reale di quel che si vuol raccontare!

  6. [...] campagna citata, di cui avevamo parlato qui, aveva sicuramente il merito di mettere, senza paura, l’accento sul problema, anche [...]

  7. Ho trovato lo slogan dell’associazione “arci” su un giornale che stava leggendo un mio compagno di scuola. Ho sedici anni e frequento il terzo superiore, mi ha colpito molto questa immagine, positivamente intendo. Credo che soprattutto alla mia età ci siano delle idee dipese forse da un’educazione sbagliata delle famiglie, o da ciò che si vede e sente in giro, io penso che sia grave arrivare a discriminare un essere umano che non ha niente in meno a noi, solo perchè ha qualcosa di diverso. Non sarebbe così bello il mondo in cui viviamo senza differenze. Dove sono scritte regole da tenere sul nostro essere? Le leggi impongono giustamente la liberta dell’uomo nel rispetto degli altri, qual è il disagio che creano omosessuali o uomini con un colore di pelle diverso? Forse cominciare ad interrogarsi sulle proprie paure sarebbe la cosa migliore, nessuno può decidere sulla vita degli altri, nè tantomeno giudicarla. Sicuramente chi discrimina, chi fa del razzismo, non vive libero e non si sente pienamente soddisfatto della propria vita. Ringrazio chi ha pubblicato questo slogan, dovrebbero essercene di più nel nostro Paese.

  8. Io ringrazio te che, in poche e chiare parole, riassumi molte cose in cui credo: ” qual è il disagio che creano omosessuali o uomini con un colore di pelle diverso?
    Forse cominciare ad interrogarsi sulle proprie paure sarebbe la cosa migliore, nessuno può decidere sulla vita degli altri, nè tantomeno giudicarla.
    Sicuramente chi discrimina, chi fa del razzismo, non vive libero e non si sente pienamente soddisfatto della propria vita”.

    Sottoscrivo ogni tua parola!

  9. Nessun uomo ha davvero successo se non ha le donne dalla sua parte, perché le donne governano la società.

Lascia un Commento

Il tuò indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <pre> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>