Dall’Aquila a Viareggio, l’Italia che cambia

Dal blog di Scalfarotto:

“A Viareggio come all’Aquila, ai funerali delle vittime dell’incidente ferroviario con il vescovo è dovuto intervenire nuovamente l’imam.

L’Italia cambia, lo si vede quando la sfortuna pesca a caso nel mazzo trovando sempre più spesso italiani di altre culture, lingue, religioni”.

Ho lasciato un commento al post…pensando a come la sanità pubblica italiana stia trattando tutti i cittadini non cattolici…

Immaginate un decesso di un cittadino musulmano in un ospedale italiano…

L’unico esempio di servizi religiously correct che conosco in Italia è alle Molinette di Torino (vedete qui): ma parlare di best practice in Italia …va bè, lasciamo stare.

Lascia una Risposta